Michele Manfredi

Posted on

Già nei primi anni dell’ infanzia inizia a battere le pelli, quando a 6 anni riceve per regalo dai genitori la sua prima batteria giocattolo, continuando poi fino alle medie ed esibendosi al saggio di fine anno. A 13 anni inizia le sue prime lezioni di batteria con Claudio Pribetti (percussionista del Teatro Verdi di Trieste), e l’anno dopo iniziano le sue prime esperienze musicali con vari musicisti tra cui suo fratello Simone Manfredi (chittarrista) ed un gruppo punk rock formato da allievi della scuola professionale Villaggio del Fanciullo dove si esibiscono a fine anno scolastico. Nel 2001 entra a far parte della band metal “Van Gerold” esibendosi in vari locali di Trieste e provincia ma anche in piazza dell’ Unità d’Italia in occasione del Rock Summer Festival. Il suo talento lo mette in evidenza, ed entra a far parte di altre 2 band, “Amaranth” e “Lizard”, dovendo sacrificare sport ed altre attività. Ma la passione per la musica è più forte! A 15 anni suona con 3 band e collabora con i “Flames”, proseguendo il suo percorso in ambito Metal. Sentendo l’ esigenza di approfondire la sua tecnica, verrà seguito da Lorenzo Fonda (nome molto noto nell’ ambiente Jazz/Fusion). L’ anno successivo viene chiamato a suonare con la band Black Metal “Aisling”, con la quale suonerà fino al 2009 e (partecipando anche al primo video clip), mentre il suo percorso musicale si evolverà grazie al supporto didattico ed all’amicizia di Angelo Losciardi che gli permetterà di miglirorare ed raffinare le sue capacità tecnomusicali potendo spaziare in molti più generi musicali. In quel periodo entra a far parte del gruppo Pop/Progressive Rock “Blind Wind”, finchè conoscerà Alessandro Policardi e Stefano Ferrara (componenti attuali della band “Wellcome cofee”), iniziando a scrivere i primi pezzi in studio. A fine 2010 lascia i “Blind Wind” ed i “Wellcome Cofee” per dedidarsi come turnista in varie band. Viene ingaggiato dai “Bivio H”, band vincitrice del concorso triestino “Artisti in Vetrina” e tra i primi classificati al “Sanremo Rock”, ottenendo un contratto discografico con l’Areasonica Records. Nel 2011 assieme ai “Bivio H” si esibisce sul palco della “Barcolana Music Festival” aprendo il concerto di Raf, e proseguendo con vari concerti nelle piazze del Friuli Venezia Giulia fino al 2013. Lascia il gruppo ed inizia a suonere le percussioni in serate acustiche con l’amico Christian Agosta e la cantante Katy Maurel, mentre continua a seguire le lezioni di Angelo Losciardi, partecipando in questi ultimi 3 anni ai saggi di batteria della scuola “Drum Way Studio” di Trieste. Nel gennaio 2014 riprende il progetto “Wellcome Coffee” incidendo l’album “Uneven” che lo porterà in tourneè in tutta Italia. Dopo in anno e mezzo lascia la band per divergenze artistiche. Intanto suona con la band “Zona Industriale”, progetto di intattenimento per feste e serate. Nel 2015 entra a far parte dei “Men in Rock”, ed eccolo qui!